banner top

Tintarella a tavola

ita eng

abbronzarsi, tintarella, verudura e vitamine

Cerca una ricetta

2012-06-11

Stagione di mare, sole e tintarella: l’estate. Dalla natura un carico di vitamine che abbronzano e… si gustano! Primeggiano sul mercato ortofrutticolo succulente varietà che, al di là del gusto, ci offrono sostanza in quanto ricche di provitamina A, vitamina C ed E, alleate della nostra abbronzatura.

Vitamina A
- I vegetali di colore giallo-arancione e le verdure a foglia d’intenso colore verde sono ricchi in betacarotene, precursore della vitamina A con potere antiossidante. Contribuisce a mantenere l’integrità degli epiteli, accelera la produzione di melanina, ripara le cellule danneggiate dagli UV e favorisce un'abbronzatura omogenea. L’estate ci propone varietà a ridotto apporto calorico (circa 25-33 Kcal/100 g) come albicocche, pesche, nespole e melone, costituito per oltre il 90% d’acqua. Gustateli in macedonie, semifreddi o sorbetti e ricordate, il betacarotene si assimila meglio se associato ai grassi. Condite quindi l’insalata di carote con un cucchiaio d’olio extravergine d’oliva, e aggiungete alle albicocche qualche mandorla o nocciola, frutti oleosi con una buona percentuale lipidica.

Vitamina C
- Presente in pomodori, peperoni, agrumi, ciliegie, ananas, kiwi e frutti di bosco, partecipa alla sintesi del collagene, mantenendo tono e compattezza della cute. Ha un’azione disintossicante e antiossidante e contribuisce a potenziare il sistema immunitario. Attenzione, questa vitamina è molto sensibile all’azione di luce e calore. Assaporate gli alimenti preferibilmente freschi, non sottoponendoli a cotture prolungate o a manipolazioni per sfruttarne appieno tutte le virtù.

Vitamina E
- Considerata la vitamina della bellezza per la sue proprietà antiossidanti. Protegge le membrane cellulari dai processi di invecchiamento e viene definita uno scavanger fisiologico dei radicali liberi. La forma attiva è l'alfa-tocoferolo (nutriente vitaminico essenziale), presente nel germe di grano, negli oli di semi e d’oliva, nella frutta oleosa, nell’avocado, nelle verdure a foglia verde, oltre che nel fegato e nel tuorlo d'uovo. Avremo cura di utilizzare l’olio a crudo sulle verdure fresche.

Tutte le tipologie di vegetali sono utili per arricchire la dieta, purché le scelte non siano monotone e si scelga un consumo di prodotti freschi.
Oltre alle vitamine, frutta e verdura forniscono notevoli quantità d’acqua, sali minerali e contribuendo a compensare in modo efficace le perdite dovute alla sudorazione. Reidratate l’organismo con anguria (95% d’acqua, 16 Kcal/100 g) e insalate di cetriolo e pomodoro; per chi soffre di crampi muscolari e ipotensione, si consiglia di assumere il potassio con vegetali a foglia verde scuro, albicocche, banane, kiwi, melone.

Fotografia: donnee.it