banner top

DOLCE TENTAZIONE D’ESTATE: IL GELATO

ita eng

esate, gelato, caloria

Cerca una ricetta

2013-08-16

Status symbol dell’estate: il gelato. Per i più piccoli una merenda golosa e nutriente, per i più grandi un alimento completo. Fresco, dissetante, colorato, può rappresentare una gradevole alternativa agli zuccheri forniti da frutta o yogurt, ma attenzione! Una rondine non fa primavera, ma teniamo a bada la gola.

Il gelato, infatti, contiene spesso una notevole quantità di panna, indispensabile sia per rendere l’alimento soffice e cremoso al cucchiaio sia per prevenirne il congelamento durante la conservazione. Nella preparazione di un gelato “fai-da-te”, invece, è possibile sostituire “l’elemento grasso” con latte o yogurt parzialmente scremati o interi. Spazio alla fantasia, poi, con frutta e spezie, come baccelli di vaniglia o una spolverata di cannella. Una dieta equilibrata ammette, sporadicamente, una coppetta di gelato artigianale o un gelato confezionato all’ora di pranzo o per lo spuntino pomeridiano.

Se scelto come portata principale, può essere consentito a fronte di una prima colazione a base di cereali integrali e un latticino magro e di una cena leggera, con pesce o carni bianche, verdura di stagione ed un panino. Prediligete i prodotti artigianali e non lasciatevi ingannare dalle calorie presenti in etichetta: la differenza la fanno sempre i nutrienti! Per fare un esempio si pensa, erroneamente, che il ghiacciolo sia a-calorico. Il popolarissimo dolce freddo è, invece, principalmente composto da acqua e zucchero ed apporta circa 75 – 100 Kcal. Le stesse calorie sono contenute in una porzione media di frutta, con la grande differenza che quest’ultima fornisce anche Vitamine, Sali minerali, fibre. Il classico cornetto confezionato, inoltre, ha circa il 10% di grassi in più rispetto ad un cono artigianale panna e cioccolato.

A voi, quindi, la scelta. Optate per i gusti light, come soia, frutta e yogurt ma se proprio non sapete resistere alle creme, prediligete vaniglia e cacao extrafondente; attenzione, invece, alle più dolci varietà, come nocciola, stracciatella, variegati vari. La cialda da cono aggiunge poche calorie; risparmiatele, comunque, prendendo una coppetta piccola. Un vero attentato alla linea sono poi le aggiunte (panna, canditi e scaglie di cioccolata), evitatele! Se avete voglia del classico cornetto o dei ricoperti, prediligete i formati “mini”, diffidando dalle tipologie con caramello, cioccolato bianco o tripla panna! Bene anche i cremini o i gelati di frutta con ripieno di crema.

Per non rinunciare al piacere del gelato, di seguito quale
sfizioso suggerimento per un dolce a prova di linea:

Smoothie: frullato di frutta e/o verdura, ghiaccio, latte o yogurt, menta o vaniglia, mixati tra loro e gustati in un solo sorso. Gelato mono-ingrediente: 1 tazza di fragole e mezza tazza di cioccolato fondente tritato. Tagliare la frutta e metterla a riposare nel freezer per una notte. Il giorno successivo, aggiungere le scaglie di cioccolato e frullare gli ingredienti nel mixer per qualche minuto, finché la frutta non sarà decongelata, ottenendo un composto morbido ed omogeneo. Altre combinazioni possono essere pesca e cannella o lamponi e granella di nocciole… Ghiacciolo casalingo: frullato di frutta ed acqua, versato negli appositi stampini, conservato in congelatore. A merenda se ne possono consumare anche 2.

Ghiacciolo-gelato
: 250 g di yogurt al naturale, un cucchiaino di miele, 2 tazze di frutta fresca. Mixare gli ingredienti nel frullatore, fino ad ottenere un composto omogeneo; versare il tutto in appositi stampini e lasciare congelare per almeno 6 ore. Granita al caffè a zero calorie: 1 tazzina di caffè, 60 ml di acqua, dolcificante. Bollire acqua e dolcificante, mescolando continuamente; aggiungere il caffè e congelare il tutto per 1 ora. Tritare il composto ottenuto con la frusta e rimettetelo nel freezer per altri 30 minuti. Tritare nuovamente. Come sempre è la vostra fantasia l’ingrediente fondamentale per dar vita ad altre, gustosissime, ricette.