banner top

Carciofi, come pulirli

ita eng

carciofi, pulirli, mangiarli

Cerca una ricetta

2016-02-24

La prima cosa fa fare quando vogliamo pulire i carciofi è preparare una soluzione acidulata, cioè una bacinella di acqua fredda e limone, i carciofi ossidano in fretta e il limone ne rallenta il processo. Secondo elemento molto consigliato è un paio di guanti di lattice, altrimenti rischiate di trovarvi le mani annerite; potete anche strofinarvi il limone direttamente sulle mani, a voi la scelta. A questo punto potete tagliare parte del fusto, contate circa cinque centimetri sotto le foglie e date un taglio netto. Poi iniziate a togliere le foglioline più esterne, per poi passare a quelle più grosse. Man mano che si sfoglia le foglie diventano sempre più chiare, ma continuate fin quando non le sentite morbide e il carciofo si è ridotto di quasi la metà. Se per il vostro piatte decidete di tenere il fusto, questo deve essere pulito con un pelapatate. Poi tagliate le foglie, partendo dalla puntata anche qui contate circa 4 cm. Tagliate quindi i carciofi per lungo e rimuovete la barbetta. A questo punto il carciofo è pronto per essere utilizzato per le più svariate ricette. Il carciofo è ricco di calcio, potassio e sodio. Ricordatevi, mano mano che lo affettate tuffatelo nell'acqua acidulata, resterà verde e di bell'aspetto.